Per chi ha la fortuna di avere un lavoro fisso, anche se amiamo lamentarcene spesso, creare un ambiente confortevole in ufficio è una prassi abbastanza diffusa.

Sicuramente perché l’ufficio è il posto in cui passiamo, bene o male, la maggior parte della nostra vita, ma non è difficile vedere scrivanie tappezzate di foto, biglietti ricordo, oggetti a cui si è affezionati e nei quali trovare un po’ di conforto nelle giornate più difficili.

Oltre a cercare consolazione nell’oggetto familiare, spesso, si ricerca il gadget di design che non solo possa abbellire la tua postazione, ma che sembri come minimo utilissimo per lo svolgimento del tuo lavoro quotidiano.

Ecco quindi la mia classifica dei 5 gadget che non possono mancare in ufficio:

La piantina: è un grande classico. L’idea di prenderci cura di un altro essere vivente, non so perché, ci fa piacere. Forse, solo l’idea che qualche altra specie riesca a sopravvivere in ufficio ci fa stare un po’ meglio, forse perché siamo sicuri che almeno la piantina non ci pugnalerà mai alle spalle, come spesso accade anche nei migliori posti di lavoro.

L’organizer da tavolo: con il porta penne, post it e cellulare. Ogni tanto, non so se capita anche a voi, è bello sistemare la scrivania, avere tutto in ordine, trovare le cose facilmente, almeno per cinque minuti. Con l’organizer questo è possibile. Dopo due giorni, lo so, sarà tutto sottosopra, ma almeno potrete far finta di averci provato.

Charger universale: con il proliferare dei device tecnologici, che accompagnano le nostre giornate lavorative e non, il caricabatterie è diventato un oggetto fondamentale. Il problema si pone quando si hanno due cellulari, un tablet, un auricolare etc.

Il caricabatterie universale da scrivania è diventato quindi una comodità senza precedenti, per non rischiare di essere mai a secco e quindi tagliati fuori dal mondo.

To do list: ormai è una moda più che una vera necessità. Non per questo trovo sia poco utile. Infatti sono tra i più grandi sostenitori della check list, che mi aiuta a riordinare le idee e mettere in ordine le priorità nel delirio quotidiano. Per me è senza dubbio l’oggetto più utile.

La bottiglia autofiltrante: ecco l’ultima tendenza da scrivania. Avete già visto spuntare queste colorate bottiglie autofiltranti sui desk dei colleghi più cool? Beh, si sa che in ufficio si deve bere parecchio e, se volete evitare di spendere centinaia di euro alla macchinetta per soddisfare il vostro bisogno di idratazione quotidiana, ecco la soluzione. Con un filtro si bevono 300 bottigliette d’acqua del rubinetto.

 

 

oggetti per l'ufficio