Se atterri un venerdì sera e sai che dopo neanche una settimana dovrai risalire su un nuovo aereo per una nuova destinazione…molto probabilmente lascerai il trolley semiaperto in un angolo della casa, pronto ad essere riempito di nuovo.

Bene, ma come scegliere la valigia perfetta?

Dipende dalla tipologia di viaggio chiaramente, ma soprattutto dagli spostamenti, dagli alloggi, dal meteo. Insomma, da tantissime cose. Quante volte capita di andare in un albergo con uno zaino facendosi etichettare subito come un testimonial di Decathlon oppure di attraversare nottetempo un campeggio con una pesantissima valigia? Mi ricordo ancora di un viaggio nelle Cicladi qualche anno fa: io con lo zaino dell’aeronautica militare rubato a mio papà e una mia amica con un trolley di tessuto. Le scene per salire e scendere dai traghetti rimarranno negli annali.

Andiamo con ordine, ogni cosa d’altronde ha i suoi pro e i suoi contro, si tratta solo di saper usare (e sfruttare al meglio) le peculiarità di ciascuna.

ZAINO – 5 vantaggi e svantaggi

  1. Alleato sicuro per tutti gli spostamenti: correre per prendere il treno che sta partire sarà molto più facile con uno zaino in spalla piuttosto che con un trolley!
  2. Dipende da che tipo di viaggiatore siete, ma sicuramente lo zaino costringe ad essere essenziali e ad abbandonare a casa tutto ciò che è superfluo (o che banalmente non trova posto). Attenzione però perché se è comodo d’estate, d’inverno, visto che i maglioni di lana sono più ingombranti, potrebbe non essere l’ideale.
  3. Zaino in spalla e via! Libertà di scattare fotografie con lo smartphone, guardare la cartina, se siete ancora di quelli che comprano le cartine, sorseggiare un caffè camminando…
  4. Le scale non vi spaventeranno (troppo) e neanche i terreni scoscesi
  5. Sarà un tutt’uno con voi, dunque se passerete un intero pomeriggio a cercare un ostello o una qualsiasi sistemazione sarà sicuramente più comodo.

TROLLEY – 5 vantaggi e svantaggi

  1. Niente pesi sulla schiena, che invecchiando, o crescendo dipende dai punti di vista, non è cosa da sottovalutare.
  2. Elogio del disordine organizzato: avere vestiti piegati e in ordine è un plus che si apprezza solo con il passare del tempo. Impagabile naturalmente se si tratta di un viaggio di lavoro.
  3. Se il viaggio è sedentario è la soluzione migliore, perché permette di portare con sé un po’ più del necessario e di avere un piccolo armadio personale in camera.
  4. Se lo zaino fa bohemiene in viaggio, il trolley fa subito businessman o woman. Dunque, è la scelta obbligata se vi aspettano convegni, conferenze e grandi alberghi.
  5. Treni, traghetti, pullman vanno a braccetto con lo zaino, ma se il viaggio è on the road e lo è letteralmente, nel bagagliaio della macchina che vi porterà in giro sarà più comodo avere una valigia rigida piuttosto che uno zaino informe!