Il 2015 può non sembrare lontano. Ci sarà il Natale di mezzo, le feste con gli amici, i regali da scartare, le abbuffate da digerire. Ma allo scoccare della mezzanotte il prossimo 31 dicembre, una bella fetta di persone penserà a una cosa soltanto: il conto alla rovescia per la seconda stagione di True Detective.

Vedete, noi malati di telefilm sembriamo fatti per vivere alla giornata, o meglio, episodio dopo episodio. In realtà, la nostra stramba esistenza tutta premiere, season finale e new entry è più metodica del previsto.
Per questo dal prossimo gennaio il chiodo fisso sarà solo True Detective.

La serie targata HBO, interamente creata da Nic Pizzolatto, ha conquistato milioni di fan in tutto il mondo con soli otto episodi e la straordinaria interpretazione di Woody Harrelson e Matthew McConaughey.
Uno show antologico, volutamente pensato per avere trama e personaggi diversi in ogni stagione. Thriller, emotività, mitologie e riferimenti a capisaldi del genere sono stati i veri punti di forza di True Detective, che da molti è già stato definito un cult.

La serie ha senza dubbio il merito di aver scollato da McConaughey quell’aura da belloccio texano, buono solo a recitare in commediucce romantiche e leggere, mostrandoci (in contemporanea con Dallas Buyers Club) un attore straordinario e versatile, in grado di far apprezzare al grande pubblico il controverso Rust Cohle.

Non biasimateci, quindi, per la trepidante attesa in vista della seconda stagione dello show. La messa in onda è prevista per l’inizio del prossimo anno, anche se le anticipazioni su trama e cast sono piuttosto frammentarie e le conferme tardano ad arrivare. C’è ancora un po’ di mistero che aleggia su True Detective 2, ma proviamo a riassumere tutte le indiscrezioni trapelate fino ad ora.

LA TRAMA
Saranno ancora otto gli episodi che, in questa stagione, seguiranno le indagini sull’improvvisa morte di Ben Caspar. L’uomo, un politico di una cittadina californiana coinvolto in affari poco onesti, viene trovato brutalmente ucciso e con un occhio bruciato, i genitali tagliati e alcuni simboli (satanici, forse?) incisi sul petto. Il caso verrà affidato a tre diversi agenti, due uomini e una donna, provenienti da città diverse e con ruoli e trascorsi differenti.
Una seconda stagione ancora cupa, con la quasi sicura entrata in gioco dell’elemento satanista insieme alla scoperta della passione per le pratiche sessuali estreme della vittima, che probabilmente aprirà nuovi scenari all’interno delle indagini.

I PROTAGONISTI
In True Detective 2 saranno tre gli agenti chiamati a risolvere il caso.
Dopo mesi di attesa, nomi e rumors che si rincorrevano, i ruoli sono stati assegnati e già si preannuncia una nuova stagione degna di nota. Si tratta di Colin Farrell, Elisabeth Moss e Taylor Kitsch.

true-detective-seconda-stagione-02

Farrell è stato scelto per interpretare Ray Velcoro, dipendente dalla cocaina e segnato da particolari trascorsi professionali e privati, incapace di gestire la rabbia e in costante guerra per l’affidamento di suo figlio.
Elizabeth Moss sarà Ani Bezzerides, sceriffo con una situazione familiare difficile. È una donna forte e determinata, ma non riesce a fare a meno dell’alcol e del gioco d’azzardo.
Kitsch sarà Paul Woodrugh, giovane veterano dell’esercito che ha vissuto gli orrori della guerra in prima persona. Dopo essere tornato dal fronte, si è arruolato tra i bikers della California Highway Patrol.

Il ruolo del cattivo principale è quasi sicuramente affidato a Vince Vaughn, che darà il volto a Frank Semyon. Un passato da criminale, un presente da uomo d’affari intento a concludere affari con i politici responsabili della costruzione di una ferrovia.

true-detective-seconda-stagione-03

Un’altra donna potrebbe trovare spazio nel cast dello show. Michelle Forbes potrebbe essere stata scelta per interpretare la ex moglie di Velcoro o l’attuale moglie del personaggio interpretato da Vaughn.

true-detective-seconda-stagione-04

Indiscrezioni non confermante sembrano dare per certa la presenza nel cast anche di Abigail Spencer, Leven Rambin, Kelly Reilly e Michael Irby.

true-detective-seconda-stagione-05

True Detective ci riprova: Vaughn non è certo famoso per aver interpretato personaggi oscuri (esclusa la sua partecipazione in Psycho di Gus Van Sant) e sarà interessante vedere se avverrà la stessa “trasformazione” operata con McConaughey. Riuscirà la HBO a far “sbocciare” il villain nascosto in lui?
Degna di nota anche la presenza di Elizabeth Moss tra i protagonisti. L’attrice, apprezzata per la sua interpretazione in Mad Men e Top of the Lake, potrebbe far dimenticare una prima stagione povera di forti elementi femminili.

Mettetevi comodi, godetevi le festività natalizie e recuperate la prima stagione dello show, se siete tra quella manciata di persone che non hanno avuto modo di seguirla.

Nel frattempo, preparate un promemoria su tablet e smartphone per gennaio 2015.
Come sottofondo o addirittura tono della notifica, sarebbe perfetta questa:

Fonte: The Wrap; Variety; SpoilerTv

Photo Credits: Google Immagini