Domenica sono andata – finalmente – a vedere la mostra Steve McCurry – Oltre lo sguardo alla Villa Reale di Monza. Pur abitando vicinissima, non l’avevo ancora visitata; male, molto male, perché dire che è bellissima è dire poco.

Al secondo piano della Villa Reale, 150 fotografie in grande formato aspettano il visitatore e lo lasciano a bocca aperta con la loro potenza. Ma non solo, perché «la rassegna intende raccontare l’avventura della vita di Steve McCurry e della sua professione, anche grazie a una ricca documentazione e a una serie di video costruiti intorno alle sue massime. Per seguire il filo rosso delle sue passioni, per conoscere la sua tecnica ma anche la sua voglia di condividere la prossimità con la sofferenza e talvolta con la guerra, con la gioia e con la sorpresa. Per capire il suo modo di conquistare la fiducia delle persone che fotografa: “Ho imparato a essere paziente. Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te”».

E questo si vede, eccome. Si vede nell’intensità dei volti ritratti, si vede nella totale mancanza di costruzione, si vede nella capacità di comunicare con uno sguardo.
Ci sono foto iconiche, come il Ritratto di Sharbat Gula, e ci sono lavori recenti; ci sono volti e ci sono paesaggi; ci sono le Torri Gemelle e c’è il Kuwait. Una raccolta di scatti che si armonizza perfettamente con gli spazi appena ristrutturati della Villa Reale e con le finestre che si aprono sul parco.
Io vi lascio con una piccola galleria fotografica, che rende inutili altre parole.

Tutte le informazioni le trovate qui.
Steve McCurry – Oltre lo sguardo
Villa Reale di Monza, viale Brianza 1, Monza
30 ottobre 2014 – 6 aprile 2015 (tutti i giorni tranne il lunedì)
Ingresso intero: 12 euro (mostra + Triennale Design Museum)

In copertina, Un uomo anziano della tribù Rabari, Rajasthan, 2010 ©Steve McCurry

  • Ragazza sull'uscio, Afghanistan, 2003 ©Steve McCurry
  • Steve McCurry che parla con un uomo della tribù Surma, Omo Valley, Ethiopia, 2012 ©Steve McCurry
  • Giochi di ombre, Preah Khan, Angkor, Cambodia, 1999 ©Steve McCurry
  • Ritratto di un ragazzo della tribù Suri, Omo Valley, Ethiopia, 2013 ©Steve McCurry
  • Bambini della tribù Kara che guardano attraverso le finestre, Omo Valley, Ethiopia, 2013 ©Steve McCurry
  • Un ragazzo seduto su una sedia, Omo Valley, Ethiopia, 2013 ©Steve McCurry
  • Operai su una locomotiva a vapore, India, 1983 ©Steve McCurry
  • Un uomo anziano della tribù Rabari, Rajasthan, 2010 ©Steve McCurry
  • Cammelli e giacimenti di petrolio, Kuwait, 1991 ©Steve McCurry
  • Robert De Niro nella sua sala di proiezione a Tribeca, New York, USA, 2010 ©Steve McCurry