La pratica del selfie, l’autoscatto, non dovrebbe sorprendere più di tanto. C’è da quando esistono i social network – ma anche da prima che i vari Facebook e Twitter regolassero le vite di tutti noi -, eppure in quest’ultimo periodo sembra essere diventata una nuova scoperta.

Il merito? Delle star naturalmente, che non perdono l’occasione di condividere sui loro profili ufficiali situazioni pubbliche e private. Si pensi alla foto di Ellen Degeneres & Co. agli Oscar (ma lì, a quanto pare, c’era lo zampino della Samsung), a James Franco e, ultimo dei casi, a Gabriele Muccino, che si è fotografato in posa con Aaron Paul e Amanda Seyfried sul set del suo nuovo film americano, Fathers and Daughters.

 

Lui: Gabriele Muccino e il selfie backstage

Muccino condivide invece materiale di ogni genere. Gallerie fotografiche ispirate a film e attori e cantanti che ama. Note autobiografiche sullo stato del cinema italiano e dell’industria hollywoodiana. Foto dei familiari (l’altro giorno il figlio piccolo e già velista con il collo pesante di medaglie). […] Non solo foto in realtà. Anche video. (per leggere il post completo clicca qui)

 

Il bignami del “Cinafilo”

Spesso, molto spesso, mi trovo a parlare con gente che mi chiede come investire in Cina, non solo nel cinema. […]Una domanda legittima, che si pongono in tantissimi, ma che dopo una lunga e attenta osservazione e esposizione a questa realtà e al suo rapporto con l’Occidente, per me ha sviluppato dei risvolti quasi filosofici. (per leggere il post completo clicca qui)