Non ho mai amato i segnaposto, ma devo ammettere che in alcune circostanze sono un aiuto fondamentale: quando ci sono tavole numerose le indicazioni a voce non bastano mai, e i commensali finiscono per vagare intorno al tavolo alla ricerca della propria collocazione. Quindi ho finito per cedere.

Per prima cosa ho deciso diversi sistemi di assegnazione del posto: nel caso della tavolata di parenti l’ideale è studiarli prima e posizionare i cartellini in anticipo, per evitare vicinanze pericolose (ce ne sono anche nelle migliori famiglie), mentre nel caso degli amici è possibile consegnarli all’ingresso e lasciar decidere a loro, oppure posizionarli a casaccio e aspettare che inizino a imprecare o lamentarsi per movimentare la serata!

Adesso mi trovo a fare i conti con la tavolata del veglione di Capodanno e non ho più tempo, quindi ho realizzato dei segnaposto dell’ultimo minuto veloci e semplici da fare.
Occorrente? Fil di ferro o di qualsiasi altro metallo (recuperate quello che trovate in casa, andrà bene anche quello da giardinaggio verde), un paio di pinze e un oggetto a forma di cono (io ho utilizzato un bicchiere).

Img02-procedimento-segnaposto-capodanno

Si inizia modellando una piccola spirale con la pinza, allargando i giri per creare una sorta di graffetta dove incastrare il cartoncino. A questo punto, aiutandosi con l’oggetto a forma di cono, si avvolge intorno ad esso il fil di ferro, andando a creare una molla crescente. Per sfilarlo dal sostegno basterà srotolarlo lungo un lato. Come ultima cosa bisognerà fissare l’estremità libera sul fondo, facendo un paio di giri.
L’alberello così ottenuto è già pronto per essere posizionato.

Se si desidera qualcosa di più vistoso e pop, si può verniciare il fil di ferro con lo smalto per le unghie colorato o glitterato. E’ Capodanno, difficilmente saremo sobri in qualche nostra azione, quindi direi che non si dovrà temere una caduta di stile. Buon ultimo dell’anno!

Img03-smaltato-segnaposto-capodanno