Anche io, come quasi tutte le crafter, ho la casa invasa dalle perline, quindi sono sempre alla ricerca di nuovi modi per utilizzarle in modo alternativo. Qui vi propongo un lavoretto molto semplice e veloce che permette di smaltire anche gli avanzi accumulati nei cassetti.

Per questo progetto, oltre alle già citate perline, sono necessari dei chiodini per bigiotteria con testa piatta o con occhiello, oppure in alternativa del filo metallico, alcune graffette semplici o colorate ed eventualmente qualche piccolo charm.

materiali

La procedura è molto facile: bisogna infilare le perline nel chiodino (o nel fil di ferro) secondo la disponibilità e chiudere l’estremità con un piccolo occhiello, tramite il quale è possibile agganciare il pendente così ottenuto a una graffetta.
Con i chiodini a testa piatta si ottiene un semplice pendente dritto, invece utilizzando i chiodini con occhiello si può aggiungere a una delle estremità uno charm o una perla più grande.
In alternativa, con il filo metallico si può creare una piccola spirale utilizzando le pinze e poi procedere come con i chiodini a testa piatta.

segnalibri di perline

Lo ammetto: forse sono un po’ kitsch, ma sono così piccini che gli si perdonerà questo difetto.
Le graffette decorate in questo modo si trasformano in piccoli segnalibri poco ingombranti e resistenti, adatti anche per accompagnare un regalo: possono essere messi esternamente al pacchetto fissandoli a un lembo della carta o del sacchetto.

Non leggete più libri in formato cartaceo? Mi dispiace per voi! Sembrerò anacronistica ma penso che la carta stampata abbia ancora un fascino insuperabile (e meriti anche queste piccole attenzioni).