Dopo il tutorial di San Valentino, nel quale spiego come realizzare un bracciale da uomo, continuo sul filone dei bijoux ma questa volta utilizzando materiali di recupero!

braccialetto

Ci sono alcuni sacchetti di carta particolarmente chic e alcuni cataloghi che hanno come manici dei cordoni di tessuto belli e resistenti: si può utilizzare uno di questi per realizzare un braccialetto semplice ma d’effetto.
Oltre al cordone sono necessari due pezzi di filo metallico (di qualsiasi tipo ma di diametro 0.8 o 1 mm), due coppette da bigiotteria decorate o lisce, un anellino e un moschettone.

materiali-braccialetto-riciclo-creativo

Per quanto riguarda le dimensioni del cordone, si può decidere di tagliarlo a misura del polso oppure sfruttare tutta la sua lunghezza per fare due giri.
Con due pezzi di filo metallico si attraversa il cordone in prossimità delle estremità (come in foto) e per entrambi si avvolge uno dei capi del filo strettamente fino a bloccarlo. Si infila il capo libero del filo metallico dall’interno delle coppette coprifili e si chiude all’esterno modellando con le pinze una piccola asola. Aggiungendo da una parte il moschettone e dall’altra l’anellino (o un pezzo di catena) il lavoro è concluso e il braccialetto è pronto.
Se si desidera, si può arricchire il bracciale aggiungendo dei ciondoli (o charms) oppure avvolgendo il filo metallico intorno al cordone in diversi punti e chiudendolo con piccole spirali.

realizzazione-bracciale

Adoro riciclare materiali che normalmente sarebbero destinati alla discarica. Purtroppo non credo che la mia famiglia sarà altrettanto felice vedendomi conservare ogni cordone recuperato dai sacchetti rotti… ma si sa, una crafter bisogna amarla nonostante tutto!