Se siete a Milano e avete un po’ di tempo libero da spendere in belle, bellissime attività, fino al primo marzo, presso La Cavallerizza (in via Carlo Foldi 2 a Milano), c’è la mostra CONOSCERE E AMARE L’ITALIA – Le trasformazioni del paese attraverso le fotografie di Renato Bazzoni, organizzata con il contributo e il sostegno degli Amici del FAI (Fondo Ambiente Italiano).

«Architetto milanese nella Milano della ricostruzione e padre ispiratore del FAI, Renato Bazzoni progettò edifici industriali e alberghieri, abitazioni e ospedali ma la sua passione fu da sempre l’architettura rurale – “creata dalla gente dei campi, delle montagne, delle coste” come amava definirla. Dagli anni ‘50 questa passione lo spinse in viaggio per l’Italia con la sua macchina fotografica, alla ricerca di testimonianze di un mondo che stava scomparendo, per documentare e interpretare le grandi trasformazioni del nostro Paese quando da agricolo divenne industriale e postindustriale».

Il risultato è una straordinaria raccolta di fotografie, 300 sono quelle esposte, che dell’Italia raccontano «le bellezze e le ferite, l’incanto rurale e la varia umanità, i paesaggi meravigliosi e gli scempi edilizi. È la nostra storia colta da un occhio vivo, attento, appassionato» spiega Doriano Zurlo, l’autore delle musiche che fanno da colonna sonora alle immagini.
L’ingresso alla mostra è gratuito, motivo in più per non lasciarsela scappare.

Locandina, fotografie di Renato Bazzoni

Tutte le informazioni le trovate qui.
CONOSCERE E AMARE L’ITALIA – Le trasformazioni del paese attraverso le fotografie di Renato Bazzoni
La Cavallerizza, via Carlo Foldi 2, Milano
30 gennaio – 1 marzo 2015
Lunedì-venerdì: 10-13 e 14-18; sabato e domenica: 10-18

In copertina, una fotografia di Renato Bazzoni.