Una delle cose che amo di più fare prima di partire per un viaggio è creare una playlist musicale da inserire nel mio iPod. Una playlist che mi tenga compagnia durante la nuova avventura che sto per intraprendere e che si adatti al mio mood del momento, oltre che a quello della trasferta alle porte.

Non è mai semplice selezionare solo una rosa di canzoni tra le mille che ti ronzano nella testa dalla mattina alla sera, ma alla fine sono loro a sgomitare per prevalere sulle altre e per attirare la tua attenzione: sono loro a scegliere te e non viceversa. È un processo divertente e imprevedibile, perché non sai mai quali brani saranno i tuoi compagni di viaggio. Ogni volta è una sorpresa e ogni volta è sempre diversa, anche se alcuni di essi tornano con insistenza nel corso degli anni e dei tuoi vagabondaggi in giro per il globo terrestre.

Come avrete capito, sono in partenza per una nuova avventura, e la mia sconfinata Wanderlust mi sta giusto ricordando che prima di salire sull’aereo e lasciarmi Milano alle spalle devo assolutamente dedicare qualche ora all’aggiornamento dell’iPod. Questa volta il compito sarà un po’ meno arduo del solito, grazie all’aiuto del fidatissimo Spotify, una vera luce in fondo al tunnel in casi come questi, dove la nostra immaginazione potrebbe spaziare per chilometri e chilometri e scovare un numero spropositato di possibili candidate ad aggregarsi a noi per l’imminente trasferta.

girl-travelling-train

Di base nella playlist di un vero Viaggiatore con la V maiuscola non può mancare la colonna sonora del film “Into The Wild” firmata da Eddie Vedder (e da Michael Brook, per quanto riguarda i brani strumentali): un masterpiece irrinunciabile, perfetto per qualsiasi viaggio ma soprattutto per quelli un po’ improvvisati, non organizzati nel dettaglio, possibilmente in solitaria e in mezzo alla natura. Insomma, una soundtrack obbligatoria nell’iPod di tutti coloro che si sentono un po’ “Alexander Supertramp inside”.

Ho cercato di mettere insieme in tempo record una playlist da viaggio diversa da quelle che sono solita creare prima di partire: questa volta ho voluto ragionare da “Alexandra Supertramp” e mi sono un po’ allontanata dalle canzoni che di norma hanno un posto assicurato nelle mie playlist pre-trasferta. Diciamo che mi sono calata nel mood da viaggio ancor prima di essere realmente on the road, e oggi vi propongo il risultato finale delle mie riflessioni musicali, sperando che sia di vostro gradimento e che possa accompagnarvi nei vostri futuri viaggi.

Date un ascolto alla mia playlist Wanderlust & Travelling” e fatemi sapere cosa ne pensate, quali pezzi vi piacciono di più e quali includereste nella vostra personalissima playlist da viaggio.