Questa volta ho realizzato un progetto dedicato ai bambini, in particolare a quelli che sono rimasti in città e che magari non hanno la compagnia degli amici: a volte succede perché si deve andare in vacanza quando l’estate è inoltrata, altre volte perché la famiglia deve rinunciare alle vacanze, in ogni caso bisogna trovare mille attività per tenersi impegnati! Mi ricordo bene quei pomeriggi assolati in cui scendevo in cortile, ma non trovavo gli abituali amichetti con cui giocare, per fortuna ho sempre avuto dalla mia parte la creatività. Questo lavoretto estivo è dedicato a tutti i bambini che stanno trascorrendo delle giornate simili e spero che possa essere lo spunto per tanti giochi.

L’idea mi è venuta rileggendo un post del mio blog dedicato a un laboratorio per bambini che ho tenuto in un doposcuola, quindi ho scelto di spiegare passo-passo come realizzare un pesciolino in quanto è un soggetto che fa subito pensare ai giochi nel mare.

I materiali necessari sono del cartoncino (anche di recupero, come le scatole delle merendine), della carta colorata (anche questa può essere ricavata facilmente dalle pagine di riviste e cataloghi), fermacampioni, forbici e colla. Per un tocco più professionale procuratevi degli occhietti mobili!

Per prima cosa bisogna disegnare la sagoma di un pesciolino e le sue pinne, in tre parti separate che dovranno essere assemblate tra loro con l’aiuto dei fermacampioni.

Potete prendere spunto dal mio disegno.

Le sagome devono essere riportate sul cartoncino e ritagliate.

A questo punto inizia la decorazione con il collage: per il muso basta un unico pezzo di carta colorata, ma per le squame consiglio di ritagliare tante piccole striscioline di carta e ripiegarle molte volte per ottenere con un unico passaggio di forbici un buon numero di pezzetti di carta sagomati. Ora bisogna solo incollarle, partendo dal muso e arrivando fino alla coda. Anche le pinne dovranno essere coperte con la carta colorata.

 

Quando si è completato questo passaggio bisogna forare sia la sagoma del pesce sia le pinne in modo da collegare le parti utilizzando i fermacampioni.

Non rimane che applicare un occhietto rotondo, che può essere ritagliato nella carta oppure acquistato già fatto.

 

Per evitare che la pinna dorsale possa compiere un intero giro, sul retro ho incollato un altro pezzo di cartone che ne limita il movimento.

 

Questo pesciolino è un lavoretto semplice che per la sua realizzazione terrà impegnato il bambino un paio d’ore. Potrà essere utilizzato per giocare oppure incollato su un fondale per creare un quadretto. Il mare sembrerà meno lontano!