Hollywood si prepara a celebrare la notte degli Oscar (domenica 2 marzo), l’evento cinematografico più importante dell’anno.

Lo fa però con un velo di tristezza, portato dalla morte di Harold Ramis, l’indimenticabile Egon Spengler dei Ghostbusters, ma anche mente comica sopraffina, regista e sceneggiatore. Colleghi e amici gli hanno reso omaggio, e anche noi abbiamo voluto tributargli il meritato ricordo.

Inoltre, Luca Argentero ci parla del suo primo incontro con Federico Zampaglione, il regista di Remember, corto vincitore del contest Best Short, e Sam Raimi, dal Mobile World Congress 2014, dice la sua sull’impatto che gli Smartphone hanno nella fruizione odierna degli audiovisivi.

 

Oscar 2014, previsioni e scommesse

A pochi giorni dalla cerimonia dell’86ª edizione degli Academy Awards 2014, che avrà luogo il 2 marzo, ho deciso di stilare un mio personalissimo elenco di chi quest’anno meriterebbe di vincere l’Oscar. Le variabili sono tante e i film in lizza sono particolarmente degni di nota. Tra i più nominati figurano Gravity, American Hustle, 12 anni schiavo, Nebraska, Dallas Buyers Club e The Wolf of Wall Street. A voi l’ultima parola: chi vorreste vedere trionfare agli Oscar? (per leggere il post completo clicca qui)

 

“… e quello è male. Ok, è un importante ragguaglio. Grazie, Egon.”

[…] La dipartita di Harold Ramis a causa dell’aggravarsi di una malattia autoimmune fa tanto male perché ci ricorda in maniera violenta la differenza tra sogno e realtà. “Ghostbusters” è uno di quegli eventi cinematografici talmente perfetti ed impattanti a livello socio-culturale che si verificano una volta ogni dieci anni, e che forse oggi non si verificano più. Una commedia atipica, perché fa anche paura, eccelsa, perché fa ridere prendendoti continuamente in contropiede, memorabile, perché ha creato più di un’icona dell’entertainment di massa globale. (per leggere il post completo clicca qui)

 

Sam Raimi: gli smartphone devono farci piangere

Al Mobile World Congress 2014, uno dei più importanti appuntamenti annuali riservati alle novità mobile che si tiene a Barcellona in questi giorni (dove Samsung ha presentato, per esempio, il nuovo Galaxy S5) è intervenuto anche il mitico Sam Raimi […].Che ci fa un filmmaker a una fiera di telefonini? Dice cose interessanti come questa: «quando è stata l’ultima volta che avete pianto guardando qualcosa su un device mobile?». (per leggere il post completo clicca qui)

 

La Grande Abbuffata ovvero il Menù della Berlinale

[…]Parliamo della Berlinale. Siccome è un casino vedere i film in concorso, e non ho tempo per fare niente, mi spiace, ma non ho recensioni del main event. Nemmeno Lars Von Trier? Nemmeno Lars Von Trier. Nemmeno il film cinese che ha vinto? Nemmeno il film cinese che ha vinto. Il mio badge imperiale non riceve quei biglietti, di fare file non mi passa manco per l’anticamera del Gulliver e le biglietterie sono l’anticamera dell’inferno. Però al piano terra del posto che le ospita vi sono due mie passioni. I panini del Nordsk, catena norvegese di panini con il pesce e le braciolone tedesche che dispensano a tonnellate. (per leggere il post completo clicca qui)

 

 

Il primo incontro

[…]continuiamo da dove eravamo rimasti, ovvero dalla scelta del regista. Ovviamente la prima cosa da fare è incontrarsi… La piccola INSIDE ha una sua casa, ed è lì che si è svolto quello che potremmo definire il primo incontro di pre-produzione, dove oltre al chiacchiericcio di rito su impegni presenti e futuri si è subito cercato di far quadrare gli impegni di tutti, ipotizzando una serie di date e di scadenze tali da permetterci di non correre ma neanche di far passare troppo tempo. È importante cercare di darsi un ritmo interno, serve a non disperdere energie e a rimanere focalizzati sull’obiettivo. (per leggere il post completo clicca su http://blogs.bestmovie.it/lucaargentero/2014/02/21/il-primo-incontro/)

 

 

Le 10 cose più nerd che ho fatto nella vita

Ecco il post in cui parlo di cose pazzesche fatte per Resident Evil, Lost, Il trono di Spade, Advanced Hero Quest, Wonderboy, Dylan Dog, Star Wars, i supereroi, Playboy, il Commodore 64, Cicciolina e altre cose nerd varie. Alla fine della lettura potreste dire cose tipo “La Forza nerd scorre potente in quest’Uomo”, ma in realtà sono convinto che il nerdismo fa ormai parte della vita di tutti. […]Il nerdismo è entrato nel quotidiano, nella normalità. (per leggere il post completo clicca su http://blogs.bestmovie.it/lucamaragno/2014/02/21/le-10-cose-piu-nerd-che-ho-fatto-nella-vita/)