Al Flagship Store MUJI di C.so Buenos Aires a Milano è possibile visitare la Children’s Book Fair “nihon no ehon“, una mostra di libri illustrati organizzata dall’Ambasciata del Giappone in Italia e da JBBY (Japanese Board on Books for Young People), che si colloca tra le celebrazioni dei 150 anni di relazioni diplomatiche tra Giappone e Italia.

All’inaugurazione, che ha avuto luogo il 5 maggio per ricollegarsi alla festa dei bambini che si celebra in Giappone con il nome “Kodomo no hi”, ha partecipato il Console generale del Giappone. L’evento è stato possibile grazie alla sponsorizzazione di diversi brand giapponesi e ha lo scopo di avvicinare due culture molto diverse tra loro grazie all’immediatezza delle immagini.

Questa mostra è composta da una selezione di 50 libri giapponesi scelti tra quelli pubblicati negli ultimi 5 anni e permette di approcciarsi alla cultura e alla storia del Sol Levante attraverso affascinanti illustrazioni apprezzabili anche da chi non conosce la lingua giapponese. L’esposizione è suddivisa in tre sezioni: “Cominciamo da zero“, dedicata ai bambini più piccoli, con una varietà di libri dalle forme e dagli stili molto diversi tra loro; “Vedere, pensare e sentire”, composta da una selezione di libri illustrati dove le storie e le emozioni vengono raccontate con lo scorrere delle immagini; infine l’ultima parte della mostra, “Benvenuti in Giappone”, presenta libri che permettono di viaggiare in questo meraviglioso paese attraverso le illustrazioni, tra scene di vita quotidiana, studi botanici e racconti sul Giappone del passato.

Quelli che mi hanno colpito di più sono i libri dedicati alla prima infanzia, che affiancano metodi di narrazione innovativi e quasi musicali alle tecniche di illustrazione antiche come quella dell’incisione su legno (se avete visitato la recente mostra dedicata a Hokusai, Hiroshige e Utamaro avrete potuto apprezzare la stessa tecnica illustrativa utilizzata in un contesto estremamente diverso). Il mio preferito però arriva da uno dei titoli premiati in occasione di Bolognaragazzi Award e si intitola “Sulla Strada di Casa la Notte”: con la dolcezza dei protagonisti che hanno le fattezze di piccoli animali vengono raccontate situazioni quotidiane e vagamente malinconiche, sulle quali diventa un piacere soffermarsi un attimo.

Si alternano libri con metodo di lettura all’orientale, da destra verso sinistra e con l’immagine principale di copertina su quella che per noi solitamente è la quarta di copertina, ad altri che utilizzano il nostro metodo di lettura e finalmente ho scoperto la differenza: nei primi i testi vengono scritti in verticale, mentre in quelli che assomigliano di più ai nostri il testo si sviluppa in orizzontale. Sulla cultura del Giappone ho ancora tanto da imparare!

 

La mostra si terrà in Corso Buenos Aires 36 a Milano fino al 14 maggio, negli orari di apertura dello store MUJI.