Malta, nazione tanto piccola (circa 40 km di diametro) e tanto giovane (indipendente dal 1964), ma piena di tutto e di più. In alcuni casi sembra la patria delle contraddizioni: paese talmente cattolico e bigotto da vietare il topless nella maggior parte delle spiagge permette però alle proprie figlie di girare per strada in abiti il più succinti possibile; il ritardo nel regolamentare il divorzio (2011) stride con la recente approvazione dell’adozione da parte delle coppie omosessuali. Ma, come si dice, il mondo (e Malta) è bello perché è vario!

Abbiamo visto cose, in questo scoglio in mezzo al mare, che difficilmente abbiamo osservato in altri posti, e noi ne abbiamo visitati e vissuti parecchi.
Abbiamo visto il nostro Mediterraneo con colori e tonalità da favola.
Abbiamo visto persone del posto usare quello stesso Mediterraneo come discarica, non differenziata peraltro.

Malta-mare-blu

Abbiamo visto autisti di autobus andare veloce per arrivare finalmente a una fermata tranquilla dove poter fumare una sigaretta o dove comprare e mangiare uno spuntino. Tanto quello in ritardo sei tu, mica loro!
Abbiamo visto razzismo di basso livello sul bus.
Ma abbiamo anche visto maltesi essere gentilissimi con gli stranieri.
Abbiamo visto un melting pot, un bel misto di lingue e culture che tutto sommato convivono pacificamente.
Abbiamo visto (e bevuto) chupito colorati!

malta-chupito-colorati

Abbiamo visto tantissimi ubriachi, ma mai al volante.
Abbiamo visto festeggiare San Patrizio come se fosse festa nazionale maltese.
Abbiamo visto un sacco di gente sbronza di mercoledì sera alle 22, come se fossimo a Londra, dove si inizia l’aperitivo alle 17.
Abbiamo visto (ed evitato per poco) persone vomitare in strada dal balcone del quarto piano quello stesso mercoledì sera.
Abbiamo visto italiani trasferirsi a Malta credendola un distaccamento dell’Italia, pretendendo di parlare solo italiano e chiedendosi come mai la patente che si fa qui non si può avere scritta in italiano.
Abbiamo anche visto tanti italiani avere successo e realizzarsi con tanto impegno e riuscendo a integrarsi bene nel paese ospitante.
Abbiamo visto targhe personalizzate improponibili.

malta-targa-personalizzata

Abbiamo visto tanti piccoli incidenti, perché l’educazione stradale doveva essere facoltativa a scuola guida.
Abbiamo visto Malta trasformarsi in un’enorme pozzanghera quando piove per la mancanza di tombini e scarichi per le strade.
Abbiamo visto bambine di 13 anni truccate in stile burlesque e con tacco 12 (se non 15!).
Abbiamo visto le loro madri andare in giro truccate ancora peggio!
Abbiamo visto Brad e Angelina a Gozo. No beh, non è vero, li abbiamo visti solo sul giornale.
Abbiamo visto lo stadio pieno di italiani per la partita Malta-Italia di calcio.

Malta-Italia-stadio

Abbiamo visto pallanuotisti allenarsi in mare.
Abbiamo visto manicure di ragazze che farebbero invidia a Crudelia Demon.
Abbiamo visto tanto rispetto da parte dei ragazzi verso gli anziani (maltesi però).
Abbiamo visto un vento così forte da farci volare via le lenzuola stese e lanciarle sul tetto del vicino (le abbiamo recuperate!).
Abbiamo visto gente fare il bagno il 16 di novembre e abbiamo seguito il loro esempio.
Abbiamo visto tantissime altre cose, ma non abbiamo ancora visto VOI! Venite a trovarci.. 🙂

quei-due-bagno-mare-valletta