Che sono una fanatica di shopping online si è capito e, proprio per questo, stupirmi è diventato molto difficile, tutto mi sembra già visto, sono poche le cose che attirano la mia curiosità.

Di t-shirt poi ne ho già parlato, è uno degli oggetti che preferisco, anche se non ne ho mai comprate molte online. Almeno prima dell’ultimo periodo. Ho da poco scoperto una bella idea, tanto bella che sono un po’ gelosa nel condividerla, si tratta del sito TeeTee.eu.

Non si tratta di un semplice sito che vende magliette, ma di un sito semplice che vende magliette. Adesso mi spiego meglio, questo progetto si basa su tre idee:

– l’ego del designers – tutti noi vogliamo essere protagonisti. Tutti coloro che hanno una seppur minima vena creativa vorrebbero vendere le proprie opere online. Lo farei anch’io se fossi in grado di mettere insieme uno schizzo che non sembri uscito da una scena di The Walking Dead… Insomma, se sei un po’ più bravo di me, puoi farti venire un’idea originale e proporla su TeeTee, inviando il tuo design e sperando che venga messo in vendita.

– il social commerce – ogni disegno realizzato dai creativi viene condiviso su Facebook e sul sito di TeeTee con l’obiettivo di raccogliere voti per quella che è una vera e propria gara di talenti per ottenere il consenso dei potenziali clienti, prima ancora che la maglietta venga effettivamente prodotta e messa in vendita.

– la flash sales – l’oggetto in edizione limitata è sempre più speciale. L’idea di avere una maglietta che pochi hanno avuto modo di comprare è piuttosto piacevole. L’effetto – tempo che scade – stimola l’impulso d’acquisto: non potete immaginare cosa passa nella testa di uno shopaholic quando vede una vendita flash, a volte è meglio non sapere.

Insomma, questa semplice idea è composta da tanti pensieri che di semplice hanno davvero poco, l’unica controindicazione è che questo sito rischia di provocare dipendenza. I prezzi sono competitivi, i design davvero belli, la stampa di qualità: è davvero facile farsi prendere la mano. Per questo declino ogni responsabilità e affermo di essere vittima io stessa del meccanismo infernale generato da TeeTee.

Se siete creativi o avete qualche bella idea (al contrario della sottoscritta), proponete il vostro design. Se riuscite a ottenere più punti degli altri, la vostra t-shirt viene stampata e potrete guadagnare qualcosa oltre alla soddisfazione di vedere la vostra opera indossata da tante persone.