Prima di cominciare la lettura del post visionare attentamente il video. Varrà molto più delle mie parole e soprattutto non avrete l’impegno di leggere o ascoltare, ma solo di guardare. Dopodiché vi spiego un attimo.

Bene, ora armatevi del vostro pigiamino, quello con le righine per i maschietti e quello con le foche monache per le femminucce, e venerdì 21 giugno andate a passare la nottata nella prima libreria sotto casa. È assai probabile che la troviate aperta. Beninteso, se non avete altri programmi o impegni improrogabili.

Arriva infatti con la seconda edizione #lettidinotte, un’iniziativa che coinvolge tutte le librerie italiane e rinnova l’invito alla lettura in una sorta di “rave letterario” notturno che avrà termine sabato 22 giugno all’alba (il video è il trailer del progetto).

Il programma è ricco di iniziative e molti sono stati gli autori e gli editori che hanno appoggiato il progetto tra cui Daniele Benati, Gianni Biondillo, Francesco Cataluccio, Paolo Di Stefano, Gino&Michele, Marco Malvaldi, Marco Marsullo, Paolo Nori, Enrico Pandiani.

Sul sito di Letteratura Rinnovabile trovate le librerie associate e il programma nel dettaglio.

A corollario di questa notte una serie di iniziative rivolte anche ai più piccoli o organizzate in spazi speciali. La mascherina per gli occhi ve la potrete portare, ma nessuno vi salverà da Letture Bendate. Per i più piccoli è stato pensato un momento dedicato alle fiabe con Lettini di notte. Per i più audaci c’è Libri a castello e la possibilità di aggirarsi per le stanze, le torri e le segrete di castelli accompagnati da libri stregati. Se poi siete sportivi, avrete la possibilità di farvi un giro per la città con la bici grazie a Bici di notte. Nel caso siate stanchi, tranquilli, un bel Lettone dei lettori vi aspetta. Naturalmente è fatto tutto di libri, quindi dovrete sperare che non sia troppo duro e le edizioni siano economiche. Con le copertine rigide è più difficile stare comodi.

E poi non dite che non c’è niente per voi! Anche se la notte sarà buia e tempestosa, un rifugio per voi l’abbiamo scovato.

Nel frattempo su Twitter corrono nuove voci, altrimenti dette hashtag, come #prendiunlibroescappa (qual è il libro con cui fuggiresti?). Tutto naturalmente in vista dell’estate. Dateci un occhio.

Ah, mentre guardavo il video pensavo a quale personaggio mi sarebbe piaciuto essere, perché, sì, i libri hanno questo magico potere, quello di regalarci le vite degli altri e di farcele vivere al meglio.

Io ancora non ho deciso, ma a voi chi piacerebbe essere? Eventualmente fatevi illuminare venerdì notte in qualche libreria. Momenti in cui, si sa, potrebbero arrivare le idee migliori.