I miei buoni propositi: li scrivo, li penso e li rumino ogni settembre.


Perché adoro questo momento dell’anno, quando, da piccoli, la cartella e i libri nuovi mettevano in un brivido d’eccitazione- misto ansia: pagine bianche, per ora intonse, che presto si sarebbero riempite di segni e cancellature, lacrime e pomeriggi felici. Nella Sardegna di un tempo ancestrale per tutto il mese di settembre si festeggiava cabudanni, quando si assisteva all’inizio di un nuovo anno nel mondo agricolo pastorale e si rinnovavano i contratti, insieme al ritmo della natura che, imperterrita, si trasforma dopo le esuberanze estive.

Qust’anno #imieibuonipropositi li ho meditati a luglio. Mi sono concessa il lusso (e l’incredibile difficoltà!) di non fare programmi. Per tutta l’estate.

Non nego una difficoltà iniziale: la mente tende continuamente a pensare al futuro e, nel bene o nel male, a visualizzare progetti. Siamo così abituati a pensare per obiettivi e mete, che vivere alla giornata rimane una frase poetica rubata a un romanzo, totalmente incapace di adeguarsi alla vita di tutti i giorni. Domani sarai laggiù, in un luogo che è sempre altrove rispetto a qui, domani sarai più magra o più bella. Domani raggiungerai quell’obiettivo, firmerai il nuovo contratto, incontrerai quella persona, avrai quella soddisfazione.

L’incrocio con la fortuna è sempre un fatto di domani.

E oggi? Cosa rimane all’oggi? Nella maggior parte dei casi solo la corsa verso un futuro sfocato, che continuiamo a immaginare senza immergerci nel presente.

Così, quest’estate me la sono goduta. Ho letto fumetti che mi hanno fatto ridere, lasciato che lo smartphone si scaricasse, divorato un libro che rimandavo da troppo, guardato le stelle, seminato manciate di ore tra risate e autobus colti al volo. Facendo ciò che mi porta verso l’ispirazione e la passione.
Ho scoperto persino di trovare più tempo, in ogni giornata. Tempo per vivere lo spazio di ineguagliabile sorpresa e meraviglia che ogni giorno porta con sé. Mi è piaciuto così tanto che a settembre ho rinnovato le promesse.

#Imieibuonipropositi? Non fare propositi. Se non il cielo in cui desidero volare nella giornata di oggi, insieme a tutto ciò che sento mi fa sentire più sorridente, evoluta, scattante, piena di energie. E allora, buon settembre di rinascita!

Perché ogni minuto scegliamo chi desideriamo essere.