L’Etsy Italia Team è la community che aiuta e coordina i venditori italiani, fornendo consigli e assistenza sul forum e attraverso il loro blog.

Promuove la collaborazione tra i membri, la condivisione delle conoscenze e delle esperienze maturate nella vendita e promuove il valore dell’artigianato italiano e del consumo consapevole e sostenibile. Il team è gestito da volontari, non percepisce alcuna retribuzione e, nel 2012, proprio questo gruppo si è occupato inoltre della traduzione in italiano della piattaforma Etsy. Loro si definiscono “Un gruppo di creativi che, grazie alla rete, cercano di aiutarsi a vicenda nella difficile vita del moderno artigiano e della vendita online”.

Ne fanno parte la Captain Francesca Baldassarri e i nove leader sparsi per l’Italia e oltre, che prendono le decisioni insieme a lei: Ilaria Biamonti, Manuel Borsato, Annamaria Bruno, Cristina Cozza, Laura Dusini, Anna M. Ferrari, Silvia Manzoni, Irene Renon e Daniela Zanardelli.

Ma questi giovani sono prima di tutto creativi e, alla costante ricerca di stimoli e spunti, hanno pensato un evento (www.craftcamp.it) all’insegna della condivisione che, adesso, sta per trasformarsi in realtà. Segnate queste date in agenda: 12 e 13 ottobre.

 

Craft camp locandina

 

Avevamo già parlato della raccolta fondi qui, poiché l’evento, che avrà dimensioni e costi importanti, è stato finanziato con il crowdfunding: “non avevamo la certezza di trovare sponsor e, sopratutto, volevamo capire se c’era un pubblico interessato, oltre ad essere un metodo in linea con la nostra mentalità”, racconta Francesca. “Gli insegnanti dei workshop saranno sia volontari sia persone che, dato che fanno questo lavoro di professione, riceveranno un compenso per la loro disponibilità a condividere le loro conoscenze. Tutti i workshop pratici (tranne il Lumi, che sarà tenuto da una di noi leader, Irene) sono tenuti da persone remunerate, per questo abbiamo dovuto metterli a pagamento – anche per coprire i costi dei materiali, mentre quelli teorici sono tutti tenuti da volontari o sponsor, che quindi ci offrono il loro sapere – ovviamente inerente ai temi dell’evento – invece dei soldi”.

Ora è arrivato il momento di raccontarvi qualche dettaglio in più sul programma!

Si tratterà di un evento aperto a tutti, dove i workshop teorici saranno gratuiti. Durerà due giorni e sarà strutturato come un BarCamp, una non-conferenza in cui si intervalleranno workshop a dibattiti e tavole rotonde sui temi della collaborazione, dell’economia sostenibile, della condivisione delle conoscenze, dove tutti potranno prendere la parola, in un clima di festa, apprendimento e creatività.

Tra i workshop teorici: Aprire un negozio su Etsy – Tutto ciò che c’è da sapere per chi vuole aprire un negozio o lo ha aperto da poco e Gestire un negozio online – Informazioni avanzate per chi un negozio ce l’ha già e vuole farlo funzionare, Fotografia e fotoritocco – Tutti i trucchi per fare delle belle foto (perché, per vendere un prodotto, è necessario anche saperlo valorizzare), Utilizzo dei social network – Come utilizzare al meglio i social network per promuovere la tua attività creativa e essere trovati in rete, e infine Scopri cos’è il SEO, durante il quale verranno svelati tutti i trucchi per ottimizzare un negozio ai fini della ricerca. Se ci sarà abbastanza spazio, hanno pensato anche a una Shop critique marathon ovvero una maratona di critica ai negozi: in questo ambito, si potranno ricevere consigli per migliorare il proprio negozio.

A questo si sommano i cinque workshop pratici, per i quali sarà necessaria l’iscrizione e il pagamento di una quota, che attireranno sicuramente i fanatici del fai da te come la sottoscritta: Riciclo creativo con Vendetta Uncinetta – Dai una seconda possibilità ai calzini (NB. Il partecipante deve portare il materiale da riciclare!), Lumi con IreneAgh – Sviluppa le tue foto su stoffa con Lumi, Accessori con led e Arduino con Roma Makers – Diventa un maker: costruisci il tuo accessorio tecnologico con Arduino (ti guideranno per costruire una lampada), Stampomatica con il Tecnificio e Lino’s Type – Cosa sarebbe successo se Gutenberg avesse avuto tra le mani una stampante 3D? – Durante il WS i partecipanti saranno coinvolti nella realizzazione di un blocco di stampa a partire da un disegno proprio – e per finire in bellezza Booklets a gogo con Paola Fagnola – tre tecniche di legatoria utili a creare piccoli libretti monofascicoli.

Infine, per ricordare al mondo che chi ama il DIY non sa cosa sia la noia (e, soprattutto, non ha neanche il tempo per annoiarsi), verrà allestito l’Angolo Free Craft: ci saranno tavoli imbanditi con i materiali portati dai partecipanti a cui tutti potranno sedersi e creare. Consiglio a chiunque di portare con sé qualche semplice strumento come matita, gomma e forbici… che poi, non so voi, io non esco mai senza (e la borsa di Mary Poppins mi fa un baffo).

Per cogliere lo spirito che animerà la manifestazione, basta guardare le foto dei craft party che hanno preceduto questo grande evento e immaginarsi al tavolo insieme ai partecipanti.

 

Craft camp tavolo

 

Lo staff dell’Etsy Italia Team ci aspetta a Milano, in via Ampère 59, presso Avanzi e Make a cube. Io ci sarò!