Sono stati consegnati ieri sera allo Staples Center di Los Angeles i prestigiosissimi Grammy Awards, gli Oscar della musica.
Il re indiscusso della cerimonia è stato Sam Smith, artista rivelazione del momento. Il cantante britannico ha ricevuto ben quattro riconoscimenti (Record of the Year, Song of the Year, Best New Artist, Best Pop Vocal Album), un risultato strepitoso che corona un anno estremamente ricco di successi e apprezzamenti da parte del grande pubblico e della critica musicale. Un epilogo così roseo per Smith era già nell’aria da giorni, il suo quadruplo trionfo non stupisce più di tanto, così come non stupisce l’alto livello della sua performance: ad affiancarlo sul palco Mary J. Blige, che ha reso ancora più intensa la pluripremiata “Stay With Me“. Guardare per credere!


Quella di Sam e Mary non è stata l’unica esibizione memorabile della serata: non sono stati da meno gli AC/DC, che hanno fatto gli onori di casa dando il via ai Grammys sulle note di “Rock Or Bust” e “Highway To Hell”. Se ve li siete persi, potete rimediare subito a tale mancanza cliccando qui.

Attesissima anche l’apparizione on stage di Madonna: Miss Ciccone ha letteralmente infiammato i cuori del pubblico all’ascolto con una performance accattivante tanto quanto il sound del suo nuovo singolo “Living For Love“.


Non poteva mancare all’appello anche un’altra grande regina pop, ovvero Beyoncé. La star non solo ha ricevuto tre award (Best R&B Performance, Best R&B Song e Best Surround Sound Album), ma si è anche guadagnata il titolo di seconda artista donna che ha ricevuto il maggior numero di Grammys nella storia (battuta solo da Alison Krauss). La ciliegina sulla torta è stata la sua toccante performance, che vi ripropongo a seguire perché merita davvero una visione multipla.

Alla lista dei trionfatori si aggiungono anche Beck (Album of the Year, Best Rock Album), Pharrell Williams (Best Pop Solo Performance, Best Music Video, Best Urban Contemporary Album) e Paramore (Best Rock Song), tra gli altri (trovate la lista completa dei vincitori qui). Niente gloria invece per Katy Perry, Ed Sheeran e Sia, dati per favoriti dai pronostici. I tre artisti hanno comunque lasciato il segno con le loro performance, nonostante abbiano cantato con l’amaro in bocca.




L’ultima performance – non per importanza – che vorrei mostrarvi è quella di Hozier e Annie Lennox. In questo caso non c’è bisogno di premesse, per cui cliccate subito su “play” e godetevela!