Nonostante il clima incerto, l’estate è dietro l’angolo.
Mentre voi pensate alle vacanze o piangete davanti allo specchio indossando quel bikini che l’anno scorso vi stava alla perfezione, i piccoli aiutanti di Serially Speaking (tutti racchiusi nella figura di me stessa medesima) sono andati alla ricerca delle novità che l’inarrestabile palinsesto televisivo ci offre per i prossimi mesi estivi.

Dopo la fine del colosso Mad Men e le svariate delusioni degli ultimi mesi (Wayward Pines è solo l’ultima in ordine di arrivo), speriamo di ritrovare quella qualità perduta nelle serie tv che debutteranno nelle prossime settimane.

Ecco alcune novità che potrebbero rendere meno noiosi i nostri pomeriggi d’ozio:

1. Sense 8 (dal 5 giugno, NETFLIX)
La serie, creata dai fratelli Wachowski, racconta la storia di otto individui diversi, sparsi nel mondo, che scoprono di avere una misteriosa e unica connessione tra loro. Comunicano, si vedono, si rivelano i segreti più nascosti come se si trovassero tutti nel medesimo luogo. Cercheranno di scoprire il perché di questo legame fuggendo da una misteriosa organizzazione nata per per catturarli e vivisezionarli.

2. The Astronaut Wives Club (dal 18 giugno, ABC)
Tratto dall’omonimo libro di Lily Koppel, il drama segue le vicende di alcune delle mogli di alcuni dei più grandi eroi della storia americana degli anni ’60, gli astronauti. La serie ripercorrerà alcune delle tappe più importanti della storia recente offrendo allo spettatore il punto di vista delle donne.

3. The Brink (dal 21 giugno, HBO)
Jack Black, Pablo Schreiber e Tim Robbins sono i protagonisti di una dark comedy che seguirà le vicende di una crisi geopolitica in Pakistan e gli effetti di questa su alcune delle figure più importanti (e improbabili) della politica made in USA. I tre dovranno cercare di superare la crisi e difendere il mondo dallo spettro di una nuova Guerra Mondiale.

4. Humans (dal 28 giugno, AMC)
Otto puntate per uno sci-fi che racconta la vita dell’umanità in una dimensione parallela e nella quale le famiglie non possono fare a meno del ‘Synth‘, un robot altamente rivoluzionario creato a immagine e somiglianza della sua controparte umana. I synth sono nati per servire l’uomo, ma quando una famiglia di periferia ne acquisterà uno “alterato” scatteranno delle conseguenze inaspettate.

5. Zoo (dal 30 giugno, CBS)
Ispirato dal romanzo di James Patterson, Zoo racconta dei feroci attacchi da parte di alcuni animali a danno dell’uomo in varie parti del mondo. Quando le aggressioni si fanno meno sporadiche, più feroci e calcolate, un giovane zoologo cerca di scoprire cosa provoca gli assalti prima che l’uomo non sia più in grado di difendersi.

Siete pronti a non abbandonare le vecchie abitudini neanche durante l’estate?