Il cinema piange Eli Wallach, l’indimenticabile Brutto del cult di Sergio Leone, ultimo capitolo della trilogia del dollaro. L’attore si è spento a 98 anni, e noi non potevamo esimerci dal ricordarlo con un sentito omaggio.
Tristi notizie a parte, questa settimana è partita anche Under, la nuova webseries di Ivan Silvestrini: 10 episodi da 5 minuti l’uno, ambientati in un’Italia del 2025, online ogni settimana sino agli inizi di agosto su under.nanopress.it. Il regista ce ne parla dalle pagine del suo blog su Bestmovie.it.
Infine, per rimanere in tema di serialità, il direttore editoriale di Best Movie, Luca Maragno, riflette sul panorama delle serie tv italiane a fronte del successo Gomorra, serie dei record di Sky, anticipando dieci dei punti fondamentali emersi dall’inchiesta – Movie Vs Serial, chi vince? -pubblicata sul numero di luglio di Best Movie.

Da bambino volevo essere il Brutto
Lo so, sembrerà assurdo: ma del trio di Sergio Leone ne Il buono, il brutto e il cattivo io volevo essere il Brutto. (…) Era uno tosto, il Brutto. Un po’ come Robin Hood pensavo. Anche se quello che rubava non lo dava mai ai poveri. Mi ero convinto che nel corso del film di Sergio Leone anche lui diventasse un po’ più buono – forse perché passava tutto il tempo con il Biondo, pensavo. Eppure ancora oggi, ad anni di distanza dalla prima volta che lo vidi, il Brutto resta il mio personaggio preferito. (leggi il post completo qui).

Dentro la mente del regista seriale
Quando il direttore di Best Movie chiama, non si può dire di no. Così, sollecitato a scrivere della mia nuova serie UNDER, ho pensato di dover trovare qualcosa che non sia già stato detto altrove. Così ho deciso di ricostruire in un flusso di coscienza i processi mentali che ho dovuto attraversare dal momento in cui sono venuto a conoscenza del progetto ad oggi. Mi è difficile ricostruire i giorni, quindi adotterò un approccio liquido. (leggi il post completo qui).

10 cose sui serial italiani dopo Gomorra
Dopo aver visto Gomorra, qui a Best Movie ci siamo chiesti per quale motivo in Italia non vengono prodotte più serie di quella qualità. Abbiamo cercato di arrivare a una risposta intervistando alcuni dei protagonisti della tv e del cinema italiani: Pupi Avati, Sergio Castellitto, Luca Barbareschi, Luca Argentero, Flavio Parenti, Ivan Cotroneo, Cristiana Capotondi. Il risultato è un’inchiesta scritta a quattro mani da me e la collega Silvia Urban dal titolo Movie Vs Serial, chi vince? in edicola sul numero di Best Movie di questo mese che indaga anche un altro fenomeno: lo spostamento del pubblico verso il consumo dei prodotti seriali (…). (leggi il post completo qui)