Ogni estate combatto il mio istinto da raccoglitrice: vorrei portare con me ogni tesoro scovato su una spiaggia, ma ho la consapevolezza che la loro bellezza sia valorizzata dall’ambiente in cui si trovano.
Per fortuna il mio compagno ha una chiara percezione delle mie necessità e quando, durante una cena, gli è stato servito un antipasto con diversi molluschi, ha chiesto al cameriere di conservargli i gusci vuoti e me li ha portati! In questo modo, anche senza saccheggiare una spiaggia, si può ricavare il materiale per un lavoretto estivo.

Per prima cosa ho lavato le conchiglie con acqua e sale per pulirle da qualsiasi residuo. Poiché la superficie appariva sciupata e i colori sbiaditi, sono stata colta da un’idea inaspettatamente POP: dipingerle con colori acrilici molto accesi (in alternativa si possono usare gli smalti o le bombolette spray). Poi il mio immaginario è decollato e ho deciso di utilizzarle per decorare gli stecchini che si usano in occasione delle feste e degli aperitivi con gli amici, quindi mi sono procurata alcuni stuzzicadenti lunghi di legno e la colla a caldo.

procedura stuzzicadenti decorati

Con un pennello ho applicato i colori acrilici non diluiti (così è bastata una sola mano) e ho lasciato asciugare. Con la colla a caldo ho attaccato le conchiglie all’estremità senza punta dello stecchino di legno.
Questi stuzzicadenti decorati sono perfetti per aggiungere un tocco di colore alla tavola in occasione di un party e possono essere usati sia per tartine e canapé sia come cake topper per muffin o dolcetti, oppure distribuiti come “posate” personalizzate a ogni partecipante.

stuzzicadenti decorati per l'estate

Esorto anche voi a non abbandonare nel piatto le conchiglie vuote! Anche se non avete in programma nessun tipo di festa, sono certa che saprete trovare un utilizzo altrettanto bello ed efficace.