Che estate sarebbe senza gelati? In questo periodo la pausa ghiacciolo, per me, è quasi più rilassante e rigenerante di quella caffè. E’ per questo che mi sono ritrovata la casa piena di stecchi di legno che, naturalmente, mi sono rifiutata di buttare via. Dopo una veloce ricerca con il mio grande alleato Google ho scoperto decine e decine di modi diversi per riutilizzarli.

Questo è l’ultimo di tre DIY grazie ai quali potrete creare in poche semplici mosse degli oggetti di uso quotidiano di cui non potrete più fare a meno!
Dopo il ventaglio e il segnalibro, è la volta dei braccialetti. Per realizzare questo DIY occorrono:

bracciali-diy-materiali

– stecchi di legno;
– nastri colorati, fettuccia (o strisce di una vecchia t-shirt);
– forbici;
– colla vinilica;
– acrilico nero;
– pennello;
– bottoni;
– carta stampata con fantasie di vostro gusto;
– cartoncino semirigido.

Tutto pronto? Allora mettiamo a bollire dell’acqua. Eh sì, perché la prima cosa da fare è letteralmente lessare gli stecchi in acqua bollente per almeno mezz’ora (basta portare l’acqua a ebollizione e poi buttarvi dentro i legnetti, lasciandoli ammorbidire a fuoco spento); trascorso questo arco di tempo, quando ancora sono caldi, con estrema delicatezza cercate di modellarli dando loro la forma di un archetto (se non riuscite in quest’operazione vuol dire che devono stare a mollo in acqua bollente ancora per un po’) aiutandovi con una ciotolina o un bicchiere. Lasciateli quindi sagomare in questo modo lasciandoli nella ciotola per un’intera notte. Una volta asciugati per bene e induriti sono pronti per essere decorati.

modellari-stecchi-gelato-braccialetti

Ora scateniamo estro e fantasia e trasformiamo questi archetti in braccialetti super-super chic! Fatevi aiutare dalle vostre figlie o nipotine… la loro fantasia non ha limiti!
Per la decorazione, iniziamo dipingendo l’archetto (io l’ho fatto col nero, ma decidete voi liberamente il colore che preferite); una volta asciutto, nella parte interna applichiamo del nastro (della misura giusta per rivestire la parte interessata e annodare il bracciale); decoriamo la parte esterna con una fascetta della carta che avete scelto (o con i bottoni), applicando uno strato di colla leggermente diluita con acqua sulla carta per conferirle resistenza e lucidità. Per la chiusura ritagliamo un triangolino lungo e sottile col cartoncino semirigido e arrotoliamolo con l’aiuto di uno stecco da spiedini (stessa tecnica utilizzata per creare la collana del mio primo tutorial), nei fori della “perlina” ottenuta facciamo passare le due estremità del nastro, annodandole entrambe poi alla fine (in questo modo possiamo facilmente regolare la larghezza del bracciale per poterlo indossare).

braccialetti-stecchi-gelato-diy

Facile, vero? A vederli così sfido chiunque a capire al volo la loro origine. Ora tocca a voi…buon divertimento e alla prossima!