Le persone che mi leggono assiduamente sanno quanto sia importante per me valorizzare le altre realtà creative. Per chi invece non mi conosce ecco svelato il senso di questo post. Dopo una visita a L’Artigiano in Fiera ho deciso di racchiudere qui i miei “colpi di fulmine” e presentare i creativi e i marchi che si nascondono dietro agli oggetti che hanno risvegliato la mia curiosità.

Fritlex Design
Le creazioni di Alex riescono sempre a stupirmi, e anche quest’anno ho ceduto alla tentazione di acquistare una delle sue borse. Vedete lo splendido unicorno nero incorniciato sullo sfondo? Adesso è mio! Per le sue creazioni utilizza camera d’aria riciclata e tessuti vintage splendidi. Inoltre, con le sue illustrazioni ha ideato una linea di magliette e di borse uniche. Tutto realizzato a mano in Piemonte.

01-fritlex-design

Is Femmineddas
Dalla Sardegna sono arrivati animali buffi, barche e casette che con la mente fanno viaggiare in un mondo da fiaba. Queste creazioni ridanno vita con grande poesia a legni spiaggiati e altri materiali di recupero. Per caso si è capito che mi piace il riciclo creativo?

02-is-femmineddas

La Gata Loca
Spostandomi in Spagna ho scoperto una collezione di abbigliamento caratterizzata dalle applicazioni di stoffe diverse e passamanerie che trasformano le maniche a sbuffo o i colli delle maglie con ironia, ma senza esagerare. Le foto del mio telefono non rendono giustizia a questi deliziosi capi!

03-la-gata-loca

Mariana Casas
La magia di queste ceramiche illustrate arriva dalla lontana Argentina ma ha un linguaggio universale. Tazze e vasi con le orecchie, brocche e teiere dalle molte facce e piccoli animaletti tratteggiati con cura sulla ceramica come se fosse carta. Mi circonderei di personaggi come questi!

04-mariana-casas

Artemisia
Arriviamo fino in Colombia per incontrare questi giocosi abiti per bambine. Le applicazioni su entrambi i lati degli abitini sembrano saltare fuori dalle pagine di un libro. Un concentrato di allegria.

05-artemisia

Qualche altra menzione sparsa: Lol Bijoux è un brand meno “artigianale” (per l’idea più classica di oggetto realizzato a mano dal creativo stesso), ma i soggetti e gli smalti così colorati e deliziosamente francesi mi hanno convinta a sceglierlo tra i miei colpi di fulmine… gatti, gufi e pulcini a pois si contendono la scena con i personaggi delle favole; gli angeli di Picà Lab sono realizzati in legno ma i tratti delicati ricordano quelli di alcuni personaggi dei manga per ragazze, e Valentina li personalizza con tessuti, charms e dediche; le bottiglie lampade di The Art of Madness sono adatte ai più underground; i sacchetti in juta e i calendari dell’avvento nel padiglione indiano potrebbero trasformarci tutti in Babbo Natale!

06-lartigiano-in-fiera-collage

La fiera si è conclusa domenica, ma spero di avervi dato qualche utile suggerimento… magari anche per i vostri regali! È sempre piacevole scoprire dei bravi artigiani anche in mezzo alla ripetitività.