Tutto ha avuto inizio una sera di febbraio durante una serata con una coppia di amici: la presenza combinata del mio ragazzo con questi due soggetti genera sempre conversazioni surreali e in questa particolare occasione l’oggetto del delirio sono stati i miei tutorial.

Ovviamente io, entusiasta per natura, mi sono subito fatta contagiare e ne è nato il tutorial fake del primo aprile.
Se questo avrei potuto prevederlo, conoscendo i soggetti coinvolti, non mi sarei mai aspettata invece che il ciondolo cucchiaino avrebbe riscosso un tale successo: diverse persone mi hanno chiesto come ottenerne uno e da questo interesse nasce il tutorial di oggi!
Per l’occasione ho pensato di aggiungere il famoso campanellino che rende magico il cucchiaino della Signora Minù, anche se non posso garantire l’efficacia dello stesso…

Per realizzarlo sono necessari un cucchiaino in una lega metallica morbida e con il manico sottile (se riuscite a modellare l’acciaio inox dovete spiegarmi come!), una catena lunga (oppure più segmenti di catena come spiegavo qui), un campanello nello stesso colore (dorato o argentato a seconda del cucchiaino che avete trovato) e una pinza.

cucchiaini

Se l’estremità del manico ha una bella decorazione è possibile piegarla verso l’esterno, altrimenti è preferibile girarla all’interno per nascondere eventuali imperfezioni date dalla lavorazione; per non intaccare i metalli più duttili è consigliato avvolgere i becchi delle pinze con del nastro isolante.

piega

A questo punto bisogna passare la catena nell’occhiello che si è creato (consiglio circa 80 cm di catena per una collana lunga) e aggiungere il campanellino.

assemblaggio

Non resta che provare a diventare ancora più piccina!