«Hai letto l’ultimo di Sophie Kinsella?»

«Scherzi? Quella roba frivola? Ho appena finito Sul concetto di ironia in costante riferimento a Socrate di Kierkegaard, il filosofo. Hai presente? Altro che Kinsella. E adesso voglio riprendere in mano l’Orlando Furioso, perché credo di averlo sottovalutato in passato».
Ma certo, come no. Complimentoni, eh. Però una sana lettura disimpegnata non ha mai ucciso nessuno. Anzi, spesso è proprio quello che ci vuole per distrarsi un po’ dalla routine quotidiana. Ben venga, quindi, chi non si vergogna di dire: «Sì, amo Stefania Bertola alla follia».
Se avete pronta la valigia, ma non sapete ancora che libro infilare tra il costume e il prendisole, ecco alcuni suggerimenti:

L’amore è un patatrac! di Gilles Legardinier, consigliato agli amanti del mistero e delle imprese disperate.
«Come tutti, Julie ha fatto molte stupidaggini nella sua vita, ma mai così tante come da quando ha scoperto di avere un nuovo vicino di casa dal nome buffo, Ricardo Patatrac, che le fa scattare la scintilla della curiosità. Chi potrà mai chiamarsi così? Ancora prima di conoscerlo, l’attrazione per il nuovo arrivato si trasforma subito in una vera e propria ossessione, totalmente ingiustificata perché lei non lo ha mai visto in faccia. Riuscirci diventa il suo unico obiettivo nella vita e così si sottopone senza successo a estenuanti appostamenti con l’occhio appiccicato allo spioncino della porta, per carpire anche i più insignificanti dettagli che la aiutino a ricomporre il puzzle dell’uomo dei suoi sogni. Peccato che, nel tentativo di sapere qualcosa di più su di lui, una mano le rimanga incastrata nella sua cassetta della posta… E questo è solo l’inizio. Molte saranno le cose insensate che Julie farà per conquistarlo. Quando poi scoprirà che l’uomo misterioso nasconde un segreto, libererà tutta la sua fantasia e intraprendenza, in un’escalation di piccole e grandi follie… Perché l’amore è proprio un Patatrac! Divertente, romantico, leggero: ecco un romanzo con una protagonista tenera e pasticciona, un po’ sognatrice e con la testa tra le nuvole, che conquista grazie alla sua simpatia e alla sua fiducia nell’amore con la A maiuscola. Gilles Legardinier si rivela un fine conoscitore dell’animo femminile e riesce a descrivere in modo sorprendentemente efficace ciò che succede nella testa di una ragazza quando si innamora di qualcuno ». (Sinossi da Amazon)

Biscotti e sospetti di Stefania Bertola, consigliato a chi ama le piccole storie quotidiane raccontate con ironia.
«Violetta Chiarelli, commessa, e sua sorella Caterina, sarta e minuscola imprenditrice in proprio, non sono forse le inquiline ideali per un appartamento che fa parte di una elegante villa in collina. D’altra parte, neanche gli altri inquilini sono del tutto irreprensibili: Rebecca Demagistris è una madre separata alle prese con tre bambine, mirmecologi fedifraghi e pastori metodisti killer; Mattia Novalis è un architetto di interni ricercatissimo per il suo pessimo gusto e il suo fisico prestante, ed Emanuele Valfrè, romantico e affascinante proprietario delle omonime vetrerie è arrivato da Calcutta con una moglie fresca fresca che sembra intenzionata a rovinargli la vita. Dal connubio tra le nuove residenti e gli abitanti della villa nasceranno amori, naturalmente, ma anche una serie di incontri/scontri che coinvolgeranno anche un poeta buddista, una bassista limitata ma decisa, il Divino Mago Marduk in persona e ben quarantotto alci di plastica rosa». (Sinossi da Amazon)

Sai tenere un segreto? di Sophie Kinsella, consigliato a chi sull’aereo non smette mai di fantasticare sul vicino di posto.
«Emma Corrigan è una ragazza come tante altre. Conduce una vita senza grandi scosse, lavora come assistente marketing in un’importante multinazionale, ha un boyfriend simpatico, ma in fondo, come tutte, sogna una vita diversa… Emma ha un terrore folle dell’aereo e quando, nel suo primo viaggio di lavoro, si trova ad affrontare un volo molto turbolento, non riesce assolutamente a stare calma, il panico si impadronisce di lei, ha paura di morire. E così, in preda a un incontrollabile nervosismo, racconta tutto di sé al vicino di posto. Un americano che ascolta divertito tutti i suoi segreti più intimi, fino a destinazione. Emma, naturalmente, sopravvive e il mattino seguente si reca in ufficio, pronta ad accogliere come tutti gli altri colleghi il famoso fondatore della società per la quale lavora, in visita alla filiale inglese. Quando lui finalmente fa la sua apparizione, riverito da tutti, Emma lo guarda e si accorge con orrore che lui è… l’uomo dell’aereo. E lei gli ha confidato tutto di sé. Con questa dirompente commedia romantica, l’autrice affronta il tema delle relazioni umane e sentimentali. Quanto siamo tenuti a dire di noi a chi amiamo? Cosa può comportare aprirsi a degli estranei?» (Sinossi da Amazon)

Gli occhi gialli dei coccodrilli di Katherine Pancol, consigliato a chi ha sempre avuto un debole per le mille sfaccettature delle donne.
«Tre generazioni di donne: la fredda matriarca, le sue nipoti e in mezzo, allo stesso tempo figlie e madri, Iris e Joséphine, sorelle dal carattere e dai sogni diversi. Iris spera in una brillante carriera da sceneggiatrice, Joséphine vuole affermarsi come studiosa di storia medievale. Ma le loro esistenze subiscono un’imprevista trasformazione. Una girandola di eventi che si susseguono fino all’ultima pagina, esplorando le pieghe più intime della natura umana». (Sinossi da Amazon)

Buona lettura!