La crescente popolarità delle tinte fluorescenti forse si cela dietro al fatto che sono la palette di colori più caratterizzante e …non si può non notarli!

Colori che non vanno considerati solo con gli interni moderni, perché in realtà hanno la capacità di sdrammatizzare la rigida serietà dello stile classico.

Oggi i designer li usano sempre di più per tingere i propri arredi o complementi, in modo che vengano utilizzati come affermazioni audaci che infondono uno spazio con il colore.

particolari-fluo

Il verde acido, il rosa shocking e tutte le altre tinte fluo, sono colori vivaci che rimandano alla Pop Art e agli anni Ottanta, e che riescono a dare quel tocco di allegria e divertimento agli ambienti, creando un effetto sorpresa assicurato.

Non dimentichiamoci poi che, rispetto ai corrispondenti colori normali, i colori fluorescenti sono circa 3 volte più luminosi dei corrispondenti colori pastello, e con un valore di luminanza molto elevato. Quindi si prestano ottimamente a essere impiegati per rivitalizzare gli ambienti cupi.

il-soggiorno-fluo

Tonalità accese e contrasti forti che non devono quindi spaventare.

I consigli base per togliersi la paura e portare in casa ironia e luce:

– abbinare qualche bel pezzo di design dalla tinta fluo all’arredo minimale dalle tonalità neutre è un accostamento che darà un flash di carattere all’atmosfera eccessivamente nitida degli ambienti minimali;

– arredi o complementi fluo si sposano perfettamente alle palette dei grigi cupi o del nero;

– una parete o una porta tinta fluo si accostano perfettamente a pareti scure;

– un accessorio o un mobile dai colori fluo può smorzare l’allure impostata della casa classica;

– abbinare un colore neutro (bianco, nero o grigio) a una tinta fluo crea effetti estetici molto accattivanti;

– le tinte fluo sono colori versatili proprio perché monocromatici, e possono essere accostati praticamente a quasi tutti gli stili, facendo solo attenzione agli ambienti che di base ospitano grandi quantità di colori pastello.

il-bagno-fluo

Attenzione, però: come sempre il miglior consiglio è quello di non esagerare.

Il fluo è bellissimo e di tendenza, ma va usato con parsimonia e con gusto, utilizzandolo per dare tocchi di luce, per rivitalizzare, per colpire o sottolineare senza eccesso.

il-lampadario-fluo

Lampadario Masiero – VE 906/49

www.masierogroup.com