Classe 1959, la bambola più famosa del mondo, icona per eccellenza di stile ed eleganza, si sta preparando per seguire la terza tappa – quella milanese – delle fashion weeks.

Ospite in prima fila, tra celebrità e critici, ha giocato un ruolo di prim’ordine durante le più importanti sfilate di New York, come giudice severo munito di Ipad, pronto a immortalare gli abiti più glamour e bocciare gli accostamenti poco riusciti, condividendo le fotografie sulla sua pagina Instagram @Barbiestyle.

E’ proprio così: dall’inizio di settembre Barbie ha un suo profilo ufficiale che, in sole due settimane, ha raggiunto 160.000 followers e migliaia di like; un grande successo tale da suscitare l’invidia delle più note fashion blogger.

Come stupirsi di tanto clamore? Mi rivolgo proprio al pubblico femminile! Chi di noi non ha mai avuto una Barbie?

La finestra dei ricordi si apre sulla collezione d’infanzia: una serie di Barbie dalle chiome color platino, accompagnate da innumerevoli abitini e accessori di tutto punto.

Ognuno di noi ha avuto la sua Barbie e proprio qui sta il suo potere: 55 anni condivisi con le ragazzine di tutto il mondo, 55 anni in cui è riuscita a conquistare donne e bambine.

Un pubblico rosa cui si rivolge anche il recente lancio in edicola, lo scorso 13 settembre, della collezione Barbie moda nel mondo, 60 fascicoli dedicati all’illustre personaggio accompagnati ogni volta da un abito differente, ispirato alle diverse culture di tutto il mondo e realizzato a mano con estrema cura. Una raccolta irrinunciabile per tutte le fashion victim.

Strategia interessante che non fa che amplificare il nome di Barbie raccogliendo intorno a sé un vasto numero di fan.

Manca un solo giorno dall’inaugurazione della settimana della moda di Milano. Con un po’ di trepidazione, siamo curiosi e attendiamo quest’ospite rinomato alle passerelle dei brand più prestigiosi.
La seguirete anche voi?

#barbiestyle #fashionweek #milanoretailtour