Autunno a New York è sinonimo di Central Park: una bella passeggiata tra le foglie colorate e si torna in pace con se stessi. Lungo il perimetro del parco, poi, per gli amanti del genere, ci sono musei à gogo.

Imperdibile l’American Museum of Natural History (Central Park West at 79th Street), ovvero il Museo di Storia Naturale, come imperdibile è, sul lato opposto, il MET, The Metropolitan Museum of Art (1000 Fifth Avenue at 82nd Street). Poco lontano dal MET, c’è il Guggenheim (1071 Fifth Avenue at 89th Street), altra tappa irrinunciabile del panorama artistico newyorchese. Intorno, una serie di musei apparentemente minori, ma in cui vale la pena fare un salto.

Tra questi c’è la Frick Collection, una piccola perla all’1 East 70th Street, tra la Fifth Avenue e la Madison: da un lato Central Park, dall’altro Tom Ford e Ladurée. La Collezione si trova nell’ex-residenza di Henry Clay Frick (1849–1919), magnate dell’acciaio e avido collezionista d’arte, progettata e costruita da Thomas Hastings tra il 1913 e il 1914. Dopo la morte di Mrs. Frick nel 1931, l’edificio principale fu rimaneggiato dell’architetto John Russell Pope e nel 1935 la Collezione fu aperta al pubblico.

 

frick collection NY sala

 

All’interno si trovano capolavori della pittura europea, sculture, mobili francesi del diciottesimo secolo, porcellane e tanto, tanto altro. Alcuni nomi: Tiziano, Vermeer, Fragonard, Bernini, Bellini, Piero della Francesca, Constable, Corot, El Greco, Goya, Rembrandt, van Dyck.

 

frick collezione pittura

 

Ma anche l’edificio stesso, da solo, vale la visita, per non parlare dei piccoli giardini. Quello esterno, sulla Fifth Avenue, è un paradiso di calma e tranquillità nella frenesia newyorchese; quello interno, con le sue colonne e la fontana, è il posto perfetto per sedersi e riposare un po’.

 

frick collection giardini

 

L’ingresso, con i suoi venti dollari, non è economicissimo, ma alla domenica, dalle 11 alle 13, c’è quella meravigliosa iniziativa chiamata Pay What You Wish, cioè paga quanto vuoi. Volendo, anche zero dollari.

 

Le immagini sono state prese da http://www.frick.org/.

Foto di copertina dal film Autumn in New York.