Il capolavoro assoluto di Katsuhiro Otomo, prima autore del fumetto e poi regista del film che uscì nel 1988, sarà nelle sale solo il 29 Maggio 2013, in una versione digitale 2k e audio PCM surround 5.1. Un evento unico e imperdibile per gli appassionati di Cinema, e non solo per quelli di anime, sci-fi e cyberpunk, generi dove dimora nell’Olimpo.

Titolo originale: Akira

Produzione: Giappone

Anno: 1988

Durata: 124  min

Genere: Animazione, Fantascienza, Cyberpunk

Regia: Katsuhiro Otomo

Sceneggiatura: Katsuhiro Otomo, Izo Hashimoto

Responsabile animazioni: Takashi Nakamura

Art director: Toshiharu Mizutani

Direttore della fotografia: Katsuji Misawa

Musiche: Shoji Yamashiro

Effetti sonori: Shizuo Kurahashi

Montaggio: Takeshi Seyama

I nomi che vedete elencati sopra rappresentavano allora e oggi il massimo. Lavorarono con una passione, oserei dire “fede”, che andava molto oltre il desiderio di fare qualcosa che piacesse. Non si trattava di ottenere il successo, si trattava di fare un’opera d’arte, e ci riuscirono. Ci fu un dispendio economico (e umano) mai visto prima: costo di oltre 1 miliardo di yen, 5 volte il costo medio di un film giapponese di allora; circa 1300 animatori lavorarono a turni sulle 24 ore; si utilizzarono nuove tecniche per doppiaggio con rispetto del labiale; venne appositamente composta una colonna sonora sinfonica originale… e c’è dell’altro.

Sul sito della Nexo Digital trovate l’annuncio e l’elenco delle sale italiane dove sarà possibile ammirarlo. Segue parte del loro comunicato stampa, dove c’è una bella sintesi del film:

“Tokyo, 2019. Nella città devastata dalla Terza Guerra Mondiale, regna il caos: bande di motociclisti si fronteggiano, gruppi di terroristi e di ribelli mettono la città a ferro e fuoco, sette religiose proliferano in attesa della seconda venuta del leggendario Akira…

È il principio di Akira, uno dei lungometraggi d’animazione più famosi e visionari di tutti i tempi: un’opera di livello impareggiabile, che ha fatto la storia del fumetto e dell’animazione giapponese. Tratto dall’omonima serie di Otomo, Akira fu realizzato con il supporto dell’autore, che ne curò la regia. Otomo completò l’opera senza mai staccarsi dalla sua postazione di lavoro. Si occupò di tutto: dall’elaborazione del layout alle correzioni dei disegni chiave, sino a quando nel 1988 il film, con la memorabile colonna sonora di Shoji Yamashiro, arrivò finalmente nelle sale conquistando milioni di fan in tutto il mondo e sbancando letteralmente il botteghino con oltre 50 milioni di dollari incassati. Così oggi, venticinque anni dopo, Akira torna al cinema per restituire ai fan un’esperienza visiva e sonora eccezionale grazie a un nuovo remix multicanale | audio PCM Surround 5.1.

Akira è una pietra miliare nella storia dell’animazione: fonde elementi di ‘2001: Odissea nello spazio, ‘I guerrieri della notte, ‘Blade Runnere ‘Il pianeta proibitoed è annoverato da Wired tra i 20 migliori film di science fiction di tutti i tempi assieme a ‘Blade Runner, ‘Gattacae ‘Matrix…”.

Incredibilmente “Akira” non vinse particolari riconoscimenti, ma il premio più grande, quello del pubblico entusiasta e competente, ancora oggi non lo abbandona. Gli Oscar lasciamoli pure alla Sirenetta di Disney, non è un problema.

Adatto a tutti, non ha alcun divieto, ma forse i più piccoli è meglio lasciarli a casa, non è questo il “cartone animato” che possono aspettarsi. Profondamente filosofico come sempre lo è la migliore fantascienza, dimenticherete presto che state guardando dei disegni, tale la pregnanza di tutta la vicenda e l’emozionante succedersi di azione ed eventi. Buona visione.

akira 29 maggio 2013 locandina