Ovvero 10 luoghi da non lasciarsi sfuggire per godersi a pieno quei momenti di relax, che tanto aspettiamo e che tanto ci meritiamo.

  • Nonostante Marras, Via Cola di Rienzo 8. Un luogo nascosto in un cortile della Milano che lavora, lontano dal trambusto delle vie del centro. Un giardino segreto in cui perdersi tra le creazioni di Antonio Marras, la sua collezione di oggetti meravigliosi e in cui farsi tentare dall’offerta di squisite prelibatezze sarde. Coccolatevi!

 

  • It’s 30 Manzoni, Via Manzoni 30, il nuovo temporary show-room (aperto fino all’estate, correte!) di Ittierre per promuovere il nuovo e-commerce del gruppo marchigiano. La location? 1000 metri quadri nelle sale di palazzo Gallarati Scotti, alcuni degli interni più incredibili della città. Il contrasto tra lo stile moderno delle collezioni e lo stile barocco dello spazio vi farà vivere un viaggio incredibile in uno dei più riusciti templi del lusso milanese. Tres-chic.

 

  • Arabesque, Largo Augusto 10. L’eleganza è morta, lunga vita all’eleganza! Una collezione di oggetti, abiti, gioielli ed edizioni che definire vintage è poco. Si tratta di vere e proprie memorabilia cult con una personalità eccezionale, veri e propri simboli dello stile insuperabile della prima metà del novecento. A metà tra l’Orient Express e il Rick’s Café, Frank Sinatra e Humphrey Bogart, Marilyn e Audrey, un museo in vendita. As time goes by.

 

  • Parents, Via Molino delle Armi 41. Mamme e bimbi uniti dalla passione per la natura e per un consumo responsabile, ma con stile. Dalle pappe, ai giocattoli, passando per gli abitini troverete tutto il necessario per imparare il significato di sostenibilità e di rispetto per l’ambiente. Ma non solo! Infatti Parents è anche un vero e proprio eduretail in cui sarà possibile vivere eventi per comprendere quanto sia facile e divertente coniugare sostenibilità e consumi. “Genitori moderni, come una volta”.

 

  • L’armadio di Laura, Via Voghera 25, “le cose belle vanno di mano in mano!” e chi è un amante del vintage sa bene che indossare un abito significa dare vita a una storia e continuare a scriverla. Curiosando nell’Armadio saltano fuori vere e proprie sorprese, delle chicche da fregarsi le mani, oggetti che hanno fatto la storia della moda: per tutti i gusti e per tutte le tasche. Scrigno delle meraviglie.

 

  • Vinile, Via Alessandro Tadino 17, un bar analogico, come il formato da cui prende il nome. Un occhio sempre aperto sulle icone del rock, sulla cultura pop made in USA e sui simboli di questi mondi. Un luogo da vivere con lentezza, a 33 giri, in cui tutto ciò che si vede è in vendita, da scegliere magari aspettando l’inizio del prossimo concerto dal vivo. Imagine.

 

  • Fab , eu.fab.com, un e-commerce per intenditori. Alcune trovate geniali dal mondo del design internazionale disponibili in pochi click. Ci si trova veramente di tutto da 10 a 1.000€ e più: idee originali per un regalino o vere e proprie soluzioni innovative d’arredo. Se aprite il sito anche solo una volta siete spacciate/i: irrimediabilmente vi risveglierete qualche tempo dopo con un po’ di soldi in meno sulla carta di credito. Un’unica raccomandazione: rispettate il budget! Il design corre sul web.

 

  • Pzero, Corso Venezia 1, un negozio d’avanguardia per il celebre marchio di pneumatici. Un vero e proprio hub il cui scopo è quello di raccontare la storia del pneumatico Pirelli in tutte le sue sfaccettature. Da non perdere le esposizioni di prodotti in serie limitata, vere e proprie chicche di design e gli allestimenti spesso sorprendenti. Tutti in pista.

 

  • Bastard Store, Via Scipio Slataper 19, sorto sulle ceneri di un ex cinema degli anni Quaranta, è una location scenografica con all’interno una bowl da skate alta quasi due metri ricavata dove un tempo c’erano i posti a sedere della galleria.
    In vendita le creazioni Bastard, marchio in bilico tra sport e urban-style. Time to break some rule?

 

  • Verger, Via Varese 1, concepito come uno spazio dinamico è un luogo aperto ai giovani creativi nel campo di tutti i prodotti che coniugano la ricerca della qualità con nuovi concept. Un mini-conceptstore che offre un mix tra cucina tradizionale realizzata con ingredienti provenienti da aziende artigianali, e le collezioni di capi in maglia dei fondatori, complementi d’arredo e all’occorrenza mostre d’arte e concerti. Una fusione di stili diversi accomunati dalla personalità dei proprietari. Benvenuti a casa Verger!